La nostra storia

IMG_2139L’azienda Agricola F.lli Degani data la sua nascita nei primi anni del 1900 occupandosi sin da allora di viticoltura. Per molti anni il vino prodotto andava a soddisfare i consumi famigliari o poco di più, finche nel 1970 ecco una prima svolta viene incrementata la produzione destinandola alla vendita diretta.
Il vero rinnovamento avviene però verso la fine degli anni ’80 quando Sante Degani esce dall’azienda. Lasciato solo, il fratello Angelo prosegue deciso per la strada intrapresa grazie anche all’aiuto dei figli Zeno per la cura dei vigneti, Luca per la parte enologica e vinificazione ed Aldo per la conduzione, lo sviluppo, la commercializzazione e diffusione dei prodotti sui mercati, che andassero ben oltre quella locale.
Nell’arco di pochi anni gli investimenti fatti iniziarono a dare i loro frutti.
Nel 1996 le prime comparse sulle guide dei migliori vini italiani, come Il Gambero Rosso, Sito 008Veronelli, AIS (Associazione Italiana Sommelier), Luca Maroni, “Merum” in Svizzera, “Der Feinschmecher” in Germania ed anche quotidiani come La Repubblica e Il Corriere della Sera ne parlano.

L’Azienda Agricola F.lli Degani è una ditta a conduzione famigliare, dove tutte le attività aziendali, dalla raccolta manuale delle uve, l’appassimento per l’Amarone e il Recioto (che avviene in appositi locali con il metodo tradizionale), la vinificazione e l’imbottigliamento sino alla vendita del prodotto finale, sono sempre seguite da membri della famiglia.

2014-06-06 10.38.15I vigneti si trovano sulle colline a nord di Verona nei paesi di Valgatara, San Pietro In Cariano e Fumane nel cuore della zona denominata Valpolicella Classica ad un’altitudine di circa 120-180 metri sul livello del mare.
L’esposizione dei vigneti è Nord – Sud per permettere al sole una migliore irradiazione; i sistemi di impianto sono la pergola veronese ed il Guoyot e le tipologie di uva coltivate sono: 45% Corvina – 45% Rondinella – 10% altre varietà.
I vini prodotti dall’azienda sono: il Valpolicella, il Valpolicella Superiore, il Valpolicella Superiore Ripasso “Cicilio”, il Recioto e l’Amarone nelle diverse tipologie.

I commenti sono chiusi